Poesie Ignoranti

Nasce, oggi 25 luglio 2020, il primo volume della raccolta Poesie Ignoranti.

“È mia convinzione credere che fare poesia appartenga ai poeti veri, quelli che conoscono la metrica e le varie combinazioni stilistiche, il linguaggio ricercato e tutto quello che trasforma dei versi in poesia I poeti, quando scrivono, sono consapevoli di fare arte, almeno quelli che ho conosciuto io in diverse occasioni letterarie.

Questi versi appartengono a poesie che io definisco ignoranti, nel senso più stretto del termine. Queste sono poesie, infatti, che ignorano le regole del poetare serio, aulico, letterato, ma tuttavia, nella loro sincerità e semplicità, hanno la pretesa di giungere laddove i sentimenti si originano e prendono forma, dove i respiri restano sospesi e vi si può appendere un sorriso, una lacrima, una stella… un pensiero.”

Così inizia l’introduzione di quella che è una raccolta di immagini, di fotogrammi. Sfogliare le pagine di Poesie ignoranti, è aprire un cassetto e rovistare tra vecchie fotografie e buffi oggetti, sarà il lettore, poi, a fare sue le emozioni.

 

Il libro edito da CdA Edizioni, ha la pregiata introduzione della scrittrice editor Patrizia Vittoria Rossi.

Qualsiasi altro venditore, eccetto Maria Carmela Miccichè e la CdA Edizioni, in questo momento, non può garantire la consegna del libro.

Ordina una copia del libro Poesie Ignoranti