27 Marzo 2020

Abbiamo tutti l’obbligo della memoria: riportare, domani, immagini e gesti che rimarranno unici nella storia. Non mi riferisco al fatto di conservare foto, selfie, file, abbiamo l’obbligo di conservare le emozioni, la paura, la speranza, il timore, la fede, la ricerca di un’unità di fronte…

Un tempo strano

che strano tempo questo tempo strano e la notte sembra uguale un cielo scuro, una luna e stelle qua e là che strano tempo avremo da raccontare elenchi di cose da fare e da non fare elenchi di persone da riabbracciare o malmenare chissà appena…

Le mani degli italiani

siamo bella gente e ci piace la vita ci piace mangiare cose buone ci piace bere con gli amici ci piace ridere con gli amici è bellissimo vederci ridere ci avete visto mentre ridiamo di cuore? mentre rumorosamente ridiamo con tutto il corpo che ride…

La farina del mugnaio

Che ho da dirvi se non la verità? Questi furono i fatti. Eravamo arrivati in questa parte di Toscana, io e mio marito, un paio di mesi prima. La casetta, due stanzette e una luminosa e ampia cucina ci garbò subito, anche se un po’…

La lisca d’oro.

C’era una volta, una locanda nel cuore di una fittissima foresta, la Locanda della Luna, così si chiamava, era la sosta dei viandanti che attraversavano la foresta per andare da un paese all’altro. Era un posto molto grazioso, lì vivevano la locandiera insieme ai suoi figli…

Il cormorano

oggi a cava d’aliga, giornata grigia e ventosa la pioggia arriva a tratti, come ricordi malinconici il mare si gonfia e si arrotola inventando riccioli bianchi si infrange sugli scogli e si allunga sulla spiaggia guardo, oltre le sedie vuote del bar, il mare e…

Elena intrecciava fiori di sale

Scendeva ogni giorno, di ogni settimana, di ogni mese dell’anno, a piccoli passi leggeri, senza rumore. Raggiungeva la salina, sempre la seconda, salutando con un cenno di capo e un sorriso chiunque incontrasse e prendeva a cantare sottovoce arie di opera lirica. D’inverno, il vento…

Senza barare

come si fa a raccontare a un bambino la vita… come si indica ciò che è buono da ciò che non lo è senza barare senza barare con noi stessi senza citare ballate antiche dove il bene vince sempre come si fa ad insegnare a un…

Buon Anno!!!

e quindi siamo alla fine di questo anno odio cordialmente fare i bilanci e passo avanti è andata… in qualche modo è andata e siamo qua scatole di kleenex vuote, ombrelli smarriti, ventagli dimenticati, giacchette lasciate chissà dove, siamo noi, con le nostre foto incorniciate…