Turistafaidate

Una domenica mattina di inizio settembre, dopo aver camminato per due chilometri e mezzo e attraversato un canale con una chiatta, una turistafaidate arriva nel cuore della città. È un cuore strano, batte un ritmo cantilenante, di tamburi e campane. Lasciato il lungomare si addentra…

L’estate fa rumore di uomini

i rumori dell’estate sanno di uomini. d’estate dalle finestre spalancate escono rumori di piatti e telegiornali di chiacchiere e voci di bimbi chitarre accordate e canzoni strillate latrati di cani e pigolii di nidiate “passami l’acqua” “non tornare tardi” “portarti il sacco della spazzatura” d’estate…

Piccola storia tibetana

è entrata ronzando. la guardo seguendo il suo volo ubriaco. si posa sul piano di lavoro della mia cucina, prendo uno strofinaccio poi penso ai monaci del tibet, loro hanno dei campanellini ai piedi in modo che, quando camminano, le formichine possano allontanarsi. poso lo…

Le lunghe estati.

C’erano certi silenzi, dove le strade, le case, si raccontavano. Erano quei pomeriggi di certe lunghe estati. I villeggianti erano tutti a mare, con le sdraio di tela a righe, i pesanti ombrelloni di legno, i salvagenti per i bambini già gonfiati e le pagliette…

Alessio ha un papà e una mamma.

Lui è Alessio, un bambino bellissimo di sei anni. L’età l’abbiamo capita tutti perché il papà di Alessio l’ha detta forte e chiara. Alessio ha un papà e una mamma. Alessio arriva a spiaggia con mamma, papà, va a spostare la macchina. Alessio non parla:…

La granita al limone

La mia infanzia era piena di nonni e di zii che abitavano con noi nella nostra grande casa. Era una famiglia allargata, di quelle che allargavano le case per fare posto a tutti. Il tavolo della cucina, aveva avuto delle modifiche nel corso degli anni,…

A spasso con i ricordi

decidi il percorso del giorno le soste obbligate quelle volute bagaglio a mano il resto lo prendi strada facendo decidi le cose da vedere quelle da comprare e portare via quelle inutili ma simpatiche quelle pesanti ma purtroppo necessarie decidi decidere è un bel verbo…

I calzini corti.

C’erano una volta… i calzini corti, i mezzi tacchi, le mezze stagioni. La mezza stagione, una volta, non era una stagione a metà ma quel tempo di mezzo tra una stagione definita e l’altra, tra il caldo caldo e il freddo freddo, una stagione preparatoria…

Una sera di maggio

Vi avevo promesso il racconto di una magia, spero di rendere giustizia a ciò che ho visto. Sono arrivata a Catania alla fine di un pomeriggio piovoso mentre il sole era basso sui tetti. Il cielo a est era nero e minaccioso ma a ovest…

La borsa gialla

Si andava ogni due settimane in ospedale per controllo e per conforto. Il medico era, finalmente, quello giusto. Andavamo sempre io e lei. Durante la strada parlavamo, io parlavo, raccontandole di sciocchezze che agghindavo come la tavola della domenica e lei sorrideva e rispondeva alle…

1 2 3 9