Quei vestiti stretti delle donne

 

chissà cosa pensano le donne

mentre vanno con i loro silenzi

lungo i giorni con il tempo stretto

chissà cosa pensano

mentre scelgono i sorrisi

da abbinare a chi hanno di fronte

chissà cosa pensano

mentre fanno finta di chiacchierare

e sistemano il mondo attorno

chissà cosa pensano le donne

mentre si prendono le misure

per un vestito di sogni

che non starà mai bene

che avrà bisogno sempre di correzioni

che bisognerà sempre aggiustare da qualche parte

attorno a un braccio tumefatto

nel girovita gonfio

sulle spalle dove la stoffa non basta mai

e poi rammendare quello strappo

e pulire quella macchia sul petto

chissà cosa pensano le donne

mentre adattano se stesse

per indossare quell’amore di qualche taglia in meno

chissà cosa pensano

mentre ritagliano i pensieri troppo ingombranti

mentre accorciano la stima di sé stesse

mentre fanno l’orlo alla pazienza

mentre trattengono il respiro per chiudere

quell’ennesimo bottone

chissà cosa pensano le donne

quando smettono di guardare il mare

quando smettono di cantare

chissà cosa pensano le donne

quando incontrano le altre donne

e scelgono un sorriso da abbinare