La nenia della neve

rimase ad ascoltare la neve

che copriva le cose

rimboccava le coperte ai piedi delle case

posava candidi cuscini sui tetti

sulle panchine solitarie.

era una nenia

quella notte di neve

poteva quasi crederci

che ci fosse qualcuno

qualcuno che avesse cura del suo mondo

qualcuno che mormorasse una nenia

mentre copriva le pietre sconnesse

le buche e i dissesti

gli errori e gli sbagli.

poteva quasi crederci

ascoltando la neve cadere

dentro le sue tasche bucate

dai pugni chiusi

che premevano i silenzi.

cantava una nenia di mamma

la neve che cadeva di notte

poteva quasi crederci.