Un tempo strano

che strano tempo
questo tempo strano
e la notte sembra uguale
un cielo scuro, una luna e stelle qua e là
che strano tempo avremo da raccontare
elenchi di cose da fare e da non fare
elenchi di persone da riabbracciare o malmenare chissà
appena ci si potrà toccare
appena ci si potrà incontrare
appena tutto passerà
appena tutto comincerà
appena torneremo a comunicare con un cellulare
a ignorare la realtà
a desiderare di avere chi non c’è
a scrivere anziché dire
a lamentarci per il lavoro
a volere un tempo per noi
un tempo che non sia troppo strano
solo strano abbastanza
appena appena strano
con sopra un cielo scuro, una luna e stelle qua e là