La paura più grande

 

così decisi di non aver più paura

la paura più grande non l’avevo vinta

l’avevo capita

l’avevo compresa in ogni suo passaggio

l’avevo fatta mia

adesso mi apparteneva

si addormentava con me

e si svegliava nel cuore della notte con me

la mattina ci vestivamo insieme

fu così che la mia paura più grande

divenne la mia compagnia

fu così che presi a raccontarle

di tutte quelle piccole paure che avevo

fu così che imparai da lei

ad essere paziente

ad ascoltare

a valutare

a riaddormentarmi

dopo averla svegliata

per chiederle ancora

come si fa a vivere?”

e lei non diceva nulla

mi prendeva la mano

la teneva tra le sue

e in silenzio

aspettava che mi addormentassi