Viola

viola aprì le braccia
sorrise al mondo
sentì nell’aria profumi buoni
ascoltò le note

i piedi scalzi si mossero leggeri
le mani disegnarono volute eleganti
abbracciò l’aria
lasciò che l’aria la sfiorasse
sorrise seducente
inconsapevolmente.
viola muoveva il corpo
lento
sinuoso
nell’aria
dentro l’aria
riempiedola
concedendosi
incondizionatamente.
l’aria seguì la danza di viola
posandosi su di lei
ne percorse i contorni
entrò tra i suoi capelli
assecondò ogni movimento
e lasciò che viola la respirasse
senza fretta entrò dentro di lei
conoscendola
vide i suoi sogni
sentì i suoi pensieri
sfiorò i suoi desideri
assorbì i ricordi amari
e andò via
inaspettatamente.
viola sentì l’aria sul viso
girò lenta su se stessa
e lasciò che l’aria
baciasse la sua lacrima
poi aprì gli occhi
e visse il suo tempo.