Le parole inutili

“niente è più stupido delle parole inutili”
già, come se si potessero mettere le etichette alle parole
le parole che vagano libere
e arrivano a ondate riempiendo ogni spazio
e d’un tratto si ha la sensazione di perdere l’aria
e quelle parole

che girano vorticosamente
e ciarlano
e urlano
e dicono cose
tante cose
e
apro il silenzio
e riempio piano piano
lo spazio di silenzio
e le parole per forza di cose
trabordano
escono fuori
mentre il silenzio recupera gli spazi
si spargono in giro le parole
perdendo consistenza
mi rimane
il mio secchio pieno di silenzio
respiro
l’aria è come il silenzio