Poesie Ignoranti

Nasce, oggi 25 luglio 2020, il primo volume della raccolta Poesie Ignoranti. “È mia convinzione credere che fare poesia appartenga ai poeti veri, quelli che conoscono la metrica e le varie combinazioni stilistiche, il linguaggio ricercato e tutto quello che trasforma dei versi in poesia I poeti, quando scrivono, sono…

Il mago dei tubi.

Poiché oggi è un tipica, calda giornata di luglio, proviamo a stemperarla con un ricordo invernale. Cronaca di un piovoso e freddo sabato mattina di un febbraio qualsiasi… ma a voler essere precisi era il febbraio del 2014 Lui va per i settanta, idraulico in pensione. Avevamo un appuntamento per…

I maschi vanno via

I maschi vanno via. I maschi vanno via quando crescono e anche quando non sono mai cresciuti. Vanno e poi tornano. I maschi vanno via per brevi periodi, poi tornano con il borsone e il completino da calcio da lavare, con i calzini che odorano di “sono a casa”. Vanno…

Luglio

  Il caldo di luglio si posava ovunque, ogni cosa era immobile attorno alla casa di campagna, dentro, si preparava il pranzo. In veranda lo zio, come ogni estate, ricordava a tutti di essere stato nella legione straniera e di aver sopportato il caldo del deserto, quello si che era…

I quaderni di Sandrine

Il giorno della mancanza. «Abbiamo smesso di innamorarci delle parole, ecco la verità, Sandrine. Lo vedi negli occhi delle persone che non amano, non credono ciò che dicono. Lo senti nel tono della loro voce, sempre più alto, nella fretta che hanno di pronunciare consonanti e vocali, quasi volessero sbarazzarsene….

Cicciuzzu u luoccu.

  Ogni paese che si rispetti ha i suoi personaggi e i paesi che sono bagnati dall’Azzurro Mediterraneo, quei paesi dove la pietra bianca delle case è impregnata di sale e di sole, quei paesi dove tutti conoscono tutti da generazioni, lì, ogni persona è un personaggio. Cicciuzzu nacque già…

Le case e le stelle

E quello, era un luogo dove le case, una sull’altra, una attaccata all’altra, bisbigliavano tra loro. Cosa non si raccontavano quelle case ciarliere, mentre la vita sorgeva, scorreva, sbatteva, dentro e fuori. Se poteste sentire, come quelle comari, sin dal mattino, guarnivano le chiacchiere con odori: di sugo di maiale,…

Alessio ha un papà e una mamma.

Lui è Alessio, un bambino bellissimo di sei anni. L’età l’abbiamo capita tutti perché il papà di Alessio l’ha detta forte e chiara. Alessio ha un papà e una mamma. Alessio arriva a spiaggia con mamma. Il papà, dopo averli lasciati accanto alla spiaggia, va a spostare la macchina. Alessio…

Le bottiglie di vetro

Sbucava, tra i rami storti di un fico selvatico e altri arbusti annodati dal tempo, la vecchia casa senza porta. Entrai e mi sorprese quella mancanza di vita. L’ombra e la luce giocavano lente con il passare del sole davanti all’uscio nudo. Solo il rumore dei miei passi, batteva lo…

Aggiungerci il cuore

Bisogna sistemarlo per bene con le cose che si hanno toccarne i colori sentire il suono degli odori annusarne la ruvidità poi, scostandosi un po’ vederlo nell’insieme apprezzarlo trovarlo divertente fantasioso aggiungerci il cuore e amarlo questo giorno. C’è la luce giusta abbiamo quanto ci occorre qualcosa ne faremo. Buonbelgiorno……